Agroalimentare

Il settore agroalimentare costituisce un punto nevralgico per l'economia del Paese e, in particolare, per la Regione Emilia-Romagna, in cui rappresenta un elemento caratterizzante della produzione regionale. Il settore copre tutta la filiera "from farm to fork" nell'accezione più ampia del termine: partendo infatti dalla materia prima si occupa del prodotto fino alla tavola del consumatore, includendo anche nella filiera i sistemi informativi, le macchine e gli impianti per il processo e il confezionamento alimentare, la logistica dei trasporti, la valorizzazione dei sottoprodotti e degli scarti.

Le imprese, numerose e articolate nei diversi comparti, spaziano dai produttori agricoli e zootecnici alla ristorazione collettiva e si caratterizzano, in prevalenza, per dimensioni medio-piccole, pur non escludendo la presenza di nomi importanti della trasformazione alimentare e grandi aziende multinazionali del settore impiantistico.
Al complesso delle imprese si sommano le aziende della ristorazione organizzata, gastronomia e agriturismo sempre più attente agli aspetti nutrizionali, salutistici e alla cultura del biologico.
Anche le imprese specializzate nella costruzione di sistemi energetici a basse emissioni di gas serra si integrano nel settore mediante la produzione di energia da biomasse derivanti da residui delle lavorazioni agricole e scarti dell'industria alimentare.

 

 

Value Chain: 
  • SOSFARM - Agricoltura sostenibile e di precisione
  • FoodQST - Qualità, sicurezza e tracciabilità nei processi e nei prodotti e nutrizione
  • SPES - Valorizzazione di SottoProdotti E Scarti nel settore agrifood