Meccatronica e Motoristica

L’Emilia-Romagna è oggi la terza area industriale nazionale - per produzione, export e numero di addetti - nonché quella che ha saputo meglio reagire alla crisi, contenendo le perdite e, anzi, recuperando terreno rispetto al resto del Paese.
La meccanica in Emilia-Romagna rappresenta da sempre una eccellenza internazionale: altamente competitiva, è articolata in molteplici settori e sotto-settori, caratterizzati da player di rilevanza mondiale e dalla presenza di numerose imprese medie e piccole altamente specializzate, leader nelle rispettive nicchie di mercato. I settori delle macchine automatiche, delle macchine utensili, del packaging e dell’oleodinamica, ad esempio, mantengono la presenza del nostro Paese tra i protagonisti mondiali nell’export nei rispettivi settori, anche a valle della crisi economica.
Discorso analogo vale per altri importanti comparti dell’industria manifatturiera di macchinari, trasmissioni meccaniche per diverse tipologie di veicoli e componentistica dell’automotive. In questo contesto l’Emilia-Romagna vede la presenza di importanti aziende con quote di esportazione significativamente superiori all’80% della produzione.
All’interno di questa vasta area di competenze e attività, si segnalano due ambiti di particolare eccellenza, che al contempo hanno ancora grandi potenzialità di crescita: la Meccatronica e la Motoristica.

La Regione Emilia-Romagna ha una storica vocazione e tradizione industriale nel settore della Motoristica (auto, moto e tutta la componentistica connessa): da ciò è nata la definizione di “Motor Valley”, realtà che racchiude tutte le esperienze industriali del settore. La presenza di aziende leader nei rispettivi segmenti fa sì che a livello regionale le capacità di ricerca e innovazione industriale siano perfettamente allineate con le soluzioni più avanzate che vengono sviluppate a livello mondiale.
Questa vocazione ha inoltre permesso la nascita di settori affini, che, seppur limitati in estensione territoriale e fatturato, presentano dei picchi di eccellenza in termini di tecnologie e qualità dei prodotti realizzati e cioè la Nautica, l’Aeronautica e lo Spazio, i Materiali Avanzati, ecc.

La Meccatronica, intesa come un ‘sistema abilitante’, sta assumendo una connotazione sempre più strategica in relazione alle recenti evoluzioni industriali: qualsiasi impianto manifatturiero oramai include sistemi, macchine, moduli e componenti che integrano meccanica, elettronica, tecnologie ICT e tecnologie dei materiali. La regione Emilia-Romagna vanta un’elevata specializzazione meccatronica, sempre più utilizzata sia a livello di beni strumentali che di prodotti consumer.
Nel complesso, il sistema regionale della Meccatronica e Motoristica impiega oltre 350.000 addetti tra industria manifatturiera e servizi collegati ed è diffusa in tutta la regione, con poli strategici per numero di addetti a Modena, Reggio Emilia e Bologna.
Il Clust-ER Meccatronica Motoristica si inserisce in questo contesto economico-produttivo. Forte delle competenze e capacità di numerosi attori della meccatronica e motoristica regionale, lavora per introdurre innovazioni di prodotto e di processo nei settori industriali trainanti dell’Emilia-Romagna, affinché si sviluppino verso un sistema manifatturiero di nuova generazione, capace di rafforzare la propria posizione di mercato e incrementare l’occupazione.

 

Value Chain: 
  • DaAMa - Digital and Advanced Manufacturing
  • A&RER - Automazione e Robotica Emilia Romagna 
  • MoVES - Motori e Veicoli efficienti, sostenibili, intelligenti 
  • MAMM-ER - Materiali Avanzati per Motoristica e Meccatronica
  • FLY.ER - Avionica e Aerospazio
  • NAUTICAL - Nautica
  • FP - FluidPower