Illuminotronica 2018

Illuminotronica 2018

Eventi29/11/2018

“Illuminotronica”, unica fiera internazionale di riferimento per il mercato delle nuove tecnologie IoT negli ambiti applicativi di luce, domotica e sicurezza “sbarca” con un’edizione completamente rinnovata a Bologna

L’illuminotronica è un neologismo nato dall’esigenza di identificare il connubio tra illuminotecnica ed elettronica ossia il settore della illuminazione a Led (Light Emitted Diode) e Oled (Organic Light Emitted Diode), ovvero la luce allo stato solido (Solid State Lighting = SSL) ed identificare una branca specifica dell’illuminotecnica.

La scelta del territorio di Bologna non è casuale, terzo posto tra le smart city italiane nel rapporto ICity Rate 2018 di FPA preceduta solo da Milano e Firenze. Il capoluogo emiliano conferma la leadership negli ambiti lavoro, energia e governance guadagnando un ottimo posizionamento per trasformazione digitale, istruzione, ricerca e innovazione. Per il Comune di Bologna è stato invitato in fiera l’assessore alla cultura e agenda digitale Matteo Lepore.

Con i suoi 10 tecnopoli, 82 laboratori di ricerca industriale e 14 centri per l’innovazione, l’Emilia Romagna è una regione che cresce e investe, ecco perché abbiamo deciso di puntare sul territorio organizzando eventi dedicati alle nuove tecnologie ed elettronica”: spiega Diego Giordani Direttore di Assodel.

Non solo una fiera, ma un progetto che accompagnerà tutto l’anno gli imprenditori emiliani verso una crescita abbinata alle tecnologie smart e quel cambiamento culturale richiesto dal mercato. Il cuore della manifestazione è

l’Internet of Thing, applicato soprattutto ai settori luce, domotica e sicurezza, ma non mancheranno spunti legati all’uso dell’intelligenza artificiale e agli smart data.

“Illuminotronica” – spiega il direttore generale della fiera Elena Baronchelli – mette in sinergia i professionisti della filiera e riunisce attorno ad uno stesso tavolo integratori, progettisti, installatori, produttori di software e hardware. L’obiettivo è costruire un nuovo modello di business per lo smart building, la leva e propulsore di un nuovo mercato. La manifestazione vuole portare in concreto un’opportunità di lavoro alle aziende e ai professionisti della filiera”.

Tre le parole chiave di questa edizione: integrazione (di idee, tecnologie e di figure professionali), ispirazione (grazie al racconto in fiera di casi aziendali di successo dell’Emilia Romagna e non solo) applicazione ovvero dimostrazioni di come una tecnologia intelligente riesca ad ottimizzare la produttività dell’azienda e la soddisfazione del cliente.

Proponendo un modello innovativo anche a livello espositivo, tra aree demo, spazi laboratorio, arene e gallerie tematiche, “Illuminotronica” presenta un ricco programma di interventi e convegni su misura nei diversi ambiti (sicurezza, lighting, multimedia, home, building automation, smart city, etc) con occasioni di confronto tra esperti, case history e pubblico, come talk show, tavole rotonde, arene, aree demo, che punteranno all’impatto positivo delle nuove tecnologie nel nostro nostro quotidiano, che si parli di corretta illuminazione, tutela della privacy, autonomia o benessere della persona.

Ci saranno inoltre momenti di alta formazione professionale con crediti formativi in collaborazione con gli ordini degli ingegneri, degli architetti, dei periti industriali e dei geometri di Bologna.

ILLUMINOTRONICA 2018: Design & Retail e Smart Spaces

Smart Spaces e Design Retail sono i due focus applicativi di “Illuminotronica” al centro di talk show e corsi di formazione:

Con Smart Spaces si intende ripensare, progettare e gestire i nuovi spazi nati dalla combinazione tra fisico e digitale e che hanno cambiato il nostro modo di vivere e lavorare. “Illuminotronica” mette in evidenza questi processi presentando tecnologie, processi di infrastrutturazione e casi di successo di spazi che sperimentano ed applicano strategie smart attraverso l’IoT. Scopri i convegni dell’area Smart Spaces.

Fonte: Sestopotere.com