Arena Regione Europa: tutti i materiali dell’evento

Arena Regione Europa: tutti i materiali dell’evento

News31/10/2018

I risultati delle quattro giornate dedicate agli spazi di cambiamento

Si sono chiuse con successo le quattro giornate di Arena Regione Europa, lo spazio a cura di ASTER e del Clust-ER BUILD - Edilizia e Costruzioni all’interno di SAIE 2018, dedicato al confronto sulle strategie di sviluppo industriale del settore costruzioni in Emilia-Romagna e sulle prospettive di crescita e cambiamento di politiche e pratiche per lo sviluppo urbano sostenibile.

Innovazione, impatto e networking sono le parole chiave dell’Arena, che ha visto alternarsi presentazioni e dibattiti tra gli 84 relatori del programma e il pubblico di SAIE.  

Il cambiamento di un settore industriale “artigiano”

Il settore delle costruzioni fatica ad organizzarsi secondo le logiche produttive tipiche di un settore industriale: l’organizzazione della filiera, la tipologia di prodotti o servizi generati, i vincoli normativi e le ricadute dirette sulla qualità della vita delle persone rendono ancora complesso uno sviluppo 4.0 del settore.

Le testimonianze di quattro imprese consolidate, Litokol, C.M.B., Vibrobloc e Telematica Informatica, hanno messo in luce però come si può fare innovazione integrando esperienze da altri settori, collaborando in maniera continuativa con i laboratori di ricerca e i centri per l’innovazione regionale, aumentando così sia le competenze interne all’azienda sia la consapevolezza della propria posizione strategica nella filiera. L’Arena Regione Europa è stata quindi occasione di presentazione per 15 progetti di ricerca industriale e innovazione finanziati attraverso fondi POR-FESR 2014-2020 o attraverso programmi europei, importante terreno di sperimentazione e collaborazione multi-settoriale sui temi dell’energia, della sostenibilità, del cambiamento climatico, della digitalizzazione e della sicurezza sismica.

Una diversa idea di rigenerazione urbana

Chi può dare risposte alla sfida dello sviluppo urbano sostenibile? In Arena Regione Europa, il confronto tra rappresentanti del “mercato” da un lato, e rappresentanti della “città pubblica” dall’altro, ha animato un confronto sulle azioni necessarie per passare da vecchi a nuovi equilibri urbani.  L’approccio integrato e multidisciplinare, marcato anche nelle politiche europee dell’Agenda Urbana, trova applicazione in Regione Emilia-Romagna attraverso il recente Bando Rigenerazione che ha raccolto dai Comuni 112 proposte strategiche che aprono a 518 nuovi interventi sul territorio dove le comunità locali sono protagoniste dei processi di trasformazione. Per dare concretezza a queste proposte sarà sempre più importante la collaborazione con le organizzazioni che sul territorio svolgono il ruolo di interfaccia tra domanda e offerta di interventi, tra proprietà e uso, tra professionisti e non: agenzie per le casa, multi-utilities, gestori temporanei del patrimonio costruito, associazioni di promozione sociale e culturale. In questa direzione vanno l’iniziativa di ASTER Nuova Cultura Urbana e la nuova collaborazione instaurata con AUDIS.

Clust-ER talks: aperture al futuro

Il Clust-ER BUILD costituisce la rete strategica regionale per lo sviluppo del settore Edilizia e Costruzioni e nei convegni di Arena Regione Europa ha rappresentato il punto di incontro e dibattito tra imprese, laboratori di ricerca, enti di formazione, ordini professionali, terzo settore, istituzioni e investitori. I tre Clust-ER talks hanno spostato la lente di ingrandimento sulla prospettiva futura, focalizzando i dibattiti sulla formazione 4.0, l’innovazione urbana e le opportunità di crescita per i professionisti. La definizione di nuove qualifiche e competenze è prioritaria per dare slancio alle professioni in risposta ai nuovi fabbisogni della filiera: le figure tecniche del BIM Specialist, del tecnico per la gestione e il miglioramento dei patrimoni immobiliari o del tecnico di cantiere e le figure orizzontali come il facilitatore, comunicatore e attivatore locale, che fanno da cerniera tra profili altamente specializzati e comunità locali.

Lo sguardo al domani deve includere inoltre nuove strategie di riuso del patrimonio esistente dismesso: il confronto con le iniziative di FS Sistemi Urbani, Planimetrie Culturali e Spazi Indecisi ha portato il Clust-ER ad aprire nuovi filoni di lavoro sulla mappatura del patrimonio in stato di degrado e abbandono e sulle tattiche di riattivazione temporanea e di bonifica “culturale” dei vuoti urbani.

Crescere in Regione

La Regione Emilia-Romagna offre molte opportunità di crescita per i piccoli professionisti e per chi vuole avviare una nuova impresa o consolidarla. Si possono cogliere attraverso la partecipazione al Bando Startup Innovative o tramite il programma Accelerator di Climate-KIC.

Enerpaper e ShapeMe ne sono l’esempio: le loro storie di successo, testimoniate da brevetti internazionali e fatturati in crescita, dimostrano che è possibile fare di una buona idea un business, strutturando nel modo corretto una strategia d’impresa, sviluppando competenze e contatti, individuando canali e strumenti di finanziamento innovativi come le campagne di equity crowdfunding supportate dal servizio Kick-ER di ASTER.

E per i liberi professionisti? L’ammissibilità di questa categoria ai programmi di finanziamento europei ha aperto un nuovo ventaglio di possibilità a oltre 1 milione di lavoratori autonomi in Italia che possono innovare la professione e attivare collaborazioni nazionali e internazionali. 

Materiali

 

Target: