Off Shore: corrosione dei materiali in ambiente marino, nuove opportunita’ per il settore

Off Shore: corrosione dei materiali in ambiente marino, nuove opportunita’ per il settore

News29/11/2017

Il tema è stato trattato in un focus group organizzato da Aster, in collaborazione con Unibo e Fondazione Flaminia

La corrosione dei materiali in ambiente marino è stato  il tema al centro di un focus group che si è tenuto presso il Centro Congressi di Ravenna organizzato nell’ambito di “Nessie - North Sea Solutions in Corrosion for Energy”, progetto europeo per la promozione delle nuove tecnologie applicate alla produzione di energia da fonti rinnovabili off-shore.

Al focus group hanno partecipato imprese del territorio operanti nel settore nautico come ROCA (Ravenna Offshore Contractors Association) e dell’ambiente, come Bambini, Bonatti, Cosmi, Donelli Eos, Gesmar, Marine Consulting, Rosetti Marino e Zanetti solution, oltre a rappresentanti del mondo della ricerca e dell’ecosistema dell’innovazione regionale.

In particolare sono state presentate le attività di ricerca del dipartimento di ingegneria dell’Università di Bologna sui materiali e le tecnologie attualmente impiegate per contrastare la corrosione in ambiente marino.

Stefano Valentini, responsabile del progetto Nessie per Aster dichiara: “La soluzione della corrosione dei materiali in ambiente marino è di fondamentale importanza per la leadership tecnologica europea nel settore offshore. L’incrocio tra università, per la parte di ricerca scientifica, e imprese, per problematiche applicative, ci ha mostrato spazi di confronto dai quali possono fiorire nuove opportunità di collaborazione. L’auspicio è di aver realizzato un momento utile ai partecipanti ed al contempo proseguire nel percorso di promozione dell’innovazione avviato grazie al tavolo off-shore attivo su questo territorio da tempo e coordinato da Fondazione Flaminia”.

L’iniziativa è stata organizzata da Aster, partner del progetto Nessie, in collaborazione con CIFLA – Centro per l’innovazione della Fondazione Flaminia gestore del Tecnopolo di Ravenna.

Informazioni e dettaglio sul progetto al sito: nessieproject.com

 

Target: